Carta della Qualità

A Febbraio 2013, FIA Asset Management SA ha firmato la “ICMA (International Capital Market Association) Private Wealth Management Charter of Quality”. La Carta riunisce in un unico documento i principi guida relativi agli standard di “best practise”adottati dal settore del private banking. La Carta è stata progettata in modo da ricomprendere tanto le norme della legislazione comunitaria quanto nazionale e per integrare principi quali i Principi Wolfsberg anti-riciclaggio di denaro e le raccomandazioni generali della Financial Action Task Force.

La Carta stabilisce i tre seguenti principi guida:

  1. Integrità nelle relazioni commerciali con i clienti, i partner e i concorrenti; dei mercati, prodotti e servizi finanziari nonchè del personale.
  2. Trasparenza verso i clienti e conformità ai requisiti normativi
  3. Professionalità con il riconoscimento del primato degli interessi legittimi della clientela e dell’efficienza. Tale aspetto prevede il rispetto della privacy e l’applicazione della discrezione professionale, la gestione dei conflitti d’interesse, l’ applicazione del principio di “best execution” alle transazioni e la gestione dei reclami della clientela

Con l’adozione della Carta della qualità FIA si impegna a rispettare i principi di integrità, trasparenza e professionalità e gli standard di qualità in conformità con le “best practise” di mercato.

Tale impegno non riguarda solo il Consiglio d’Amministrazione o il Senior Management ma si estende ad ogni singolo dipendente.

http://www.icmagroup.org/Regulatory-Policy-and-Market-Practice/Asset-Management/icma-private-wealth-management-charter-of-quality